Il processo produttivo della mozzarella di bufala è costituito da diverse fasi, ognuna caratterizzata da punti critici al fine dell’ottenimento di una mozzarella dal gusto e consistenza perfetta. Scopri tutti gli step del nostro processo produttivo.

La Mandara si avvale di diversi allevamenti di capi bufalini che vengono selezionati sulla base di severi controlli da parte dei responsabili del controllo qualità del nostro laboratorio. Grazie all’investimento in macchinari all’avanguardia, siamo in grado di portare a termine analisi estremamente dettagliate, dalla stalla al prodotto finito. Puoi verificare la provenienza territoriale delle nostre materie prime qui.

Definita “La perla bianca della Campania”, la mozzarella di bufala è indubbiamente contrassegnata da una forte tradizione e cultura nel panorama dei formaggi italiani. Già nel XII sec. compaiono i primi documenti storici che testimoniano l’esistenza di un formaggio ai tempi denominato “mozza” nella zona di Capua, offerto dai monaci di San Lorenzo insieme ad pezzo di pane ai pellegrini.

La diffusione del prodotto nelle regioni della Campania e del Lazio è stata favorita principalmente dalle condizioni climatiche e territoriali adatte all’allevamento delle bufale. La difficile conservazione del prodotto ha limitato la sua reperibilità ai luoghi di produzione e per molto tempo era, infatti, diffuso principalmente in forma affumicata sotto il nome di “provatura”, per aumentarne la vita commerciale.

Solamente nel 1570 compare per la prima volta il termine “mozzarella” in un famoso testo di Bartolomeo Scappi, cuoco della corte papale. Il termine deriva dal verbo “mozzare”, operazione che consiste nel lavorare il pezzo di cagliata filata e staccare con gli indici ed i pollici le singole mozzarelle nella loro tipica forma tondeggiante. Verso la seconda metà del XVIII sec. le mozzarelle diventano un prodotto di largo consumo, principalmente grazie ai Borboni che realizzarono un grosso allevamento di bufale con annesso un caseificio sperimentale per la trasformazione del latte nella provincia di Caserta. Da allora si può dire che la diffusione del prodotto è andata di pari passo con l’accrescimento delle vie di comunicazione.

L’antichissima storia della mozzarella si è quindi tramandata fino ai giorni nostri, grazie al metodo tradizionale usato per la sua produzione accompagnato da sviluppi tecnologici che hanno favorito la sua conservazione e, di conseguenza, la diffusione a livello nazionale ed internazionale.

I valori nutrizionali medi per 100gr di prodotto sono:

Valore energetico: 283kcal/1171 kj
Proteine: 13,5g
Carboidrati:

– di cui zuccheri

1gr

1gr

Grassi:

– di cui saturi

25gr

16gr

Sodio: 0,3gr
Calcio: 400mg *
Fosforo: 200mg **
* (50% RDA)

**(29% RDA)

RDA = Razione Giornaliera Raccomandata

Se stai organizzando un matrimonio, una festa o, per qualunque altro motivo, hai bisogno di una grande quantità di mozzarella di bufala Mandara saremo lieti di fare il possibile per partecipare al tuo evento. Scrivici a info@mozzarellamandara.com indicando il quantitativo, il tipo di prodotto  e dove ne hai bisogno e ti risponderemo in brevissimo tempo.

Compila il form che trovi sulla pagina “Contattaci”  oppure scrivici su info@mozzarellamandara.com: ci teniamo molto alla tua opinione!

La freschezza del nostro prodotto è tra le nostre principali priorità. Per questo la mozzarella di bufala Mandara viene spedita lo stesso giorno in cui è prodotta tramite camion in Italia e per via aerea oltre oceano.

Certo! Compila il form nella sezione “Contattaci”  e ti risponderemo non appena possibile.

Qualora richiesto da scuole o grandi gruppi di persone siamo lieti di organizzare di tanto in tanto giornate aperte con tanto di assaggio! Scrivici a info@mozzarellamandara.com !