gif_mandara_Mozzarelle_bufala
FOTO_MANDARA_MOZZARELLA_TRECCIA_PACKAGING_MEDITERRANEA_DOP

La mozzarella di bufala senza lattosio

Il caseificio Mandara è riuscito a ottenere un prodotto con una percentuale bassissima di questo particolare zucchero così da accontentare anche i buongustai più esigenti

 

La mozzarella di bufala Mandara contiene lattosio? Una domanda d’obbligo per chi ha necessità di verificare la propria alimentazione a causa delle intolleranze di cui soffre. La risposta è facile (e tranquillizzante): ne contiene poco, molto poco. Potremmo dire quasi nulla.

 

Un po’ di storia

Anzitutto spieghiamo che la mozzarella di bufala che arriva sulle nostre tavole ha vantaggi superiori a quelli degli altri formaggi. È, per esempio, l’unico prodotto a pasta filata a essere inserito nella dieta mediterranea. Un regime alimentare considerato modello in tutto il mondo che contiene poche calorie, poco sodio e poco colesterolo.

E c’è di più. Il latte di bufala ha singolari caratteristiche che lo differenziano da tutti gli altri prodotti animali. È il migliore tra tutti per l’alimentazione infantile, e questo perché ha il maggiore equilibrio tra calcio, fosfati, sodio e potassio. Non solo. Ha il maggior numero di antiossidanti. E ha un’alta capacità di non diventare rancido. Infine, è il migliore per essere lavorato e trasformato in burro e formaggio. Insomma, un prodotto ineguagliabile.

Torniamo, però, al lattosio.

 

La garanzia del Disciplinare

Il Consorzio di tutela della mozzarella di bufala assicura che il contenuto di questo particolare zucchero è, nelle mozzarelle di bufala, più basso rispetto a quello di altri prodotti. Ciò deriva dal particolare metodo di lavorazione stabilito dal Disciplinare (una specie di guida ufficiale alla lavorazione dei latticini, se così possiamo chiamarla). Alla fine, di solito, il prodotto fresco al termine della produzione ha uno scarso contenuto di lattosio. In quale percentuale? Non più di 0,3 grammi su 100 grammi. Una quantità che potremmo definire assolutamente contenuta. Ma c’è chi ha fatto meglio.

 

La mozzarella senza lattosio

Il caseificio Mandara, infatti, è riuscito ad ottenere una mozzarella che porta quasi a zero la quantità della sostanza zuccherina nella mozzarella lavorata. Il contenuto di lattosio inferiore allo 0,001% garantisce più digeribilità senza compromettere il gusto. E accontenta con un morso anche i consumatori minacciati dalle intolleranze alimentari.